Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Durante il BGeek 2018 abbiamo avuto l’occasione di incontrare uno dei più illustri maestri dell’animazione giapponese: Masami Suda. Il maestro dietro serie animate del calibro di Hokuto no Ken, Candy Candy e Slam Dunk è stato lieto di rispondere alle nostre domande, scoprite quali sono state le sue parole per i lettori di Team Nerd!

– In quanto animatore lo stile di disegno del maestro Suda deve cambiare rispetto a quello di un mangaka, come riesce a trasmettere nelle sue opere il dinamismo e l’espressività dei personaggi tipici degli anime?
Quando un animatore disegna ci mette tutto il cuore possibile. Quando animiamo i nostri personaggi facciamo in modo che lo spettatore riesca a percepire non solo i sentimenti dei personaggi, ma anche quelli di chi ha provveduto ad animarli, ogni volta che posso ci metto tutto me stesso.

– Qual è il personaggio che ha preferito animare e a quale storia che non ha ancora avuto la possibilità di animare vorrebbe lavorare?
È una domanda difficile perché ci sono tanti personaggi, ad esempio Gatchaman, è divertente lavorarci su. Anche i personaggi di Kenshiro, erano statici e molto imponenti. Mi piacciono molto i personaggi carini come quelli di Yo-Kai Watch. Quando animiamo un personaggio ci mettiamo nei suoi panni e cerchiamo di lavorarci al meglio: scegliere un personaggio è davvero difficile! Per quanto riguarda le storie è da qualche anno che mi sono allontanato dall’animazione, circa quattro, attualmente sto ideando dei personaggi sempre nell’ambito dell’animazione; sono dei personaggi a metà tra il carino e il grottesco che in giapponese si chiamano kimokawaii dove kimo sta per disgustoe kawaii per carino. Così un personaggio che rappresenta un animaletto carino può diventare spaventoso.

– Lascia una perla di saggezza ai lettori di Team Nerd!
Lavorate divertendovi! Ho lavorato per cinquant’anni nel campo dell’animazione e creato tanti personaggi ma mi sono immedesimato in ogni personaggio che ho creato!

CONDIVIDI: