Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

[ITA]
Per l’intervista di oggi ci spostiamo fino alla fredda Russia.
Ecco a voi Jerry Duck!

– Ciao! Intanto presentati e raccontaci qualcosa di te
Ciao! Il mio nome è Jerry Duck…cioè, il mio nickname, ovviamente.
Sono un cosplayer e vengo dalla Russia. Faccio cosplay dal 2010 e ho già creato circa 65 costumi!
Sono stato il rappresentante 2017 della Russia al World Cosplay Summit in Giappone (si, ne sono molto fiero xD) ed è stato davvero bellissimo, quindi ci proverò nuovamente l’anno prossimo!
Ho il mio sogno – visitare quante più fiere possibili in altri paesi. Viaggiare è bellissimo, ma abbastanza costoso TT_TT
Sono uno di quei cosplayer che preferiscono le esibizioni sul palco ai photoset, principalmente perchè essere su un palco è rischioso, meraviglioso e ti riempie di adrenalina! E, ovviamente, ti lascia un sacco di ricordi divertenti, anche se perdi o rovini la tua esibizione.
Cosplay escluso, i miei hobby sono videogame, anime, manga e suonare.

– Come e quando hai scoperto il mondo del cosplay?
Onestamente, ero annoiato e odiavo l’idea di stare a casa senza far nulla.
Un giorno, un’amica mi portò ad una convention piena di cosplayer ed amanti degli anime. Li qualcuno chiese <<Qualcuno interessato a partecipare ad una piccola recita in cosplay?>> e <<Voglio partecipare!>> mi è scappato dalla bocca.
Guardando indietro ora…sapete, prima di tutto ciò, ero davvero timido, quindi avevo solo un’amica, alla quale non piacevano nemmeno gli anime, quindi non saprei perchè mi portò a quella fiera, soprattutto considerando che a causa della mia timidezza non riuscivo a parlare con nessun altro. Parlare con un estraneo per me era un compito impossibile!
Questo per farvi capire quanto fosse difficile, per me, dire <<Io voglio!>> a qualcuno incontrato per la prima volta.
Chi lo sa, forse era destino 😉
Il primo personaggio che ho cosplayato è stato Allen Walker, da D.Gray-man. Tre mesi dopo, ho partecipato ad una competizione per la prima volta, e me ne sono innamorato.

– Come scegli il tuo prossimo cosplay? Hai qualche tipo di criterio?
Hmm… non lo so. No, non in quel senso. DAVVERO non lo so >_<
Cerco di scegliere personaggi interessanti con qualcosa che provino le mie capacità, quindi ho già avuto ali, corna, make up su tutto il corpo, armature, spade, lance, scudi, archi, parrucche ingombranti, cotte di maglia, LED e così via.
A volte, però, vedo personaggi di anime visti recentemente, che sono così fighi e coraggiosi, e belli, e hanno un bel costume e penso <<Non so… magari il mese prossimo…>>
Dopo di che vedo un personaggio sconosciuto, da un gioco di carte sconosciuto del 1990 e <<O mio Dio! Lo adoro!! Non so il suo nome, la sua storia, non so neanche se parla, ma ho bisogno di farne il cosplay! Perchè? Perchè lo amo!!>>
Odio quando mi succede xD
Ancora, a volte, interpreto personaggi di videogame che ho giocato tanto. Ed è tipo <<Mi spiace di far così schifo al gioco, e per colpa mia sei morto 100500 volte! TT_TT Lo giuro, farò un cosplay fantastico in tua memoria>>.
Beh…scegliere i personaggi è quasi divertente. Cioè, non sei mai sicuro di chi potrà essere.
Ascolta il tuo cuore, caro!~

– Lavorando ai tuoi costumi, hai un materiale preferito?
Difficile da dire… uso un sacco di materiali, e a volte non quelli giusti. Ad esempio, il mio materiale preferito è l’Eva foam, e lo uso il 90% delle volte.
Se ho bisogno di un’armatura forte, però, inizio a farla in Eva per poi capire che la plastica andrebbe meglio. Ed è già creata al 50%, quindi non sai se continuare con un materiale non perfettamente adeguato o iniziarne una nuova.
La parte più snervante è che la differenza sarebbe minima, e andrebbe anche bene farla con il materiale non perfetto, ma ti uccide sapere che la tua armatura PUÓ essere migliore!
Come risultato, pensi un sacco, soffri un sacco e perdi tempo. Fa schifo.

– Qual è LA cosa di cui ogni cosplayer ha bisogno?
All we need is love! Sono totalmente d’accordo con John Lennon. La cosa più importante è imparare ad amare tutto ciò che fai: ama il tuo cosplay, il tuo personaggio, la tua esibizione, la tua faccia, il tuo corpo, le tue abilità, la tua fantasia, le tue conoscenze ed il fatto che stai creando qualcosa con le tue stesse mani.
So quanto può essere difficile a volte, ma il cosplay è un hobby difficile, necessita di un sacco di tempo e forza, e dovresti essere fiero di te stesso per ciò che fai!

– Grazie mille! Un saluto ai lettori?
Grazie a voi! Sono davvero contento che qualcuno voglia sapere qualcosa in più di un cosplayer dalla lontana lontana Russia xD Siete i migliori! <3~

Ringraziando ancora Jerry per le sue belle parole, non possiamo che lasciarvi la sue pagine Instagram e Vk.
Correte a dare un’occhiata!

——————————————————————————————————————-
[ENG]
For today’s interview we reach the cold Russia.
Here’s to you Jerry Duck!

– Hi! First of all, introduce yourself and tell us something about you
Hello! My name is Jerry Duck… I mean, my nickname, of course.
I’m cosplayer from Russia, in cosplay from 2010 and already have almost 65 costumes!
I was 2017 Russia representative on World Cosplay Summit in Japan (yeah, I’m very proud of it xD) and it was so cool, so I’ll try again the next year!
I have my own dream – visit as many cosplay conventions in other countries as I can. Traveling is great, but a little bit expensive TT_TT
I’m one of those cosplayers, who prefer stage performances to photocosplay, because being on the stage is so risky, wonderful and full of adrenaline! And of course, it leaves you a lot of funny memories, even if you lose or spoil your performance.
Apart from cosplay, my hobbies are video games, anime, manga, and playing music.

– When and how did you discovered cosplay world?
Honestly, I was bored and hated to just idle at home.
One day, my friend brought me to an event where there were many anime lovers and cosplayers. At that place someone asked <<Anyone interested in participating in a short play in cosplay?>> and <<I want to participate!>> slid from my mouth.
Looking back about it now… you know, before all that cosplay thing, I was very shy and timid, so I had only one friend and she didn’t like anime, so I really don’t know why she bring me there, consider that because of my shyness I couldn’t talk with someone else. To talk with stranger was an impossible task for me. I’m talking about it now for you to know, what it was for me to tell someone I saw the first time <<I want!>>. Who knows, maybe it was a destiny 😉
The first character I cosplayed was Allen Walker from D.Gray-man. Three months after that, I joined a cosplay competition for the first time and fell in love with it.

– How do you choose your next cosplay? Do you have some type of criteria?
Hmm… I don’t know. No, not like that. I’m TOTALLY don’t know >_<
I’m trying to choose interesting characters with something that will prove my skill, so I’ve already had wings, horns, all-body-make up, huge craft, armours, swords, lances, shields, bows, huge wigs, steel chainmail, LEDs and so on.
But sometimes I see character from anime I’ve saw recently and he is cool and brave, and handsome, and has a great costume and I’m thinking <<I don’t know… maybe in the next month…>>
And after that I see unknown character from unknown card game of year 1990 and <<Oh my God! I love it!! I don’t know its name, its story, I don’t know if character even talk, but I need to cosplay it! Why? Because I love it!!>>
I hate when something like this happen xD
Or sometimes I cosplay character from video game I’ve played a lot. And it’s like <<I’m sorry I’m such a sucker in games and because of me you’ve dead 100500 times! TT__TT I swear, I’ll make the greatest cosplay in memory of you>>.
Well… choosing characters is kind of funny. I mean, you never know for sure who it will be.
Listen to your heart, dear!~

– When working on your costumes, do you have a favourite material?
It’s hard to say… I’m using a lot of materials and sometimes it’s for the bad. For example, my favorite is Eva foam and 90% times I’m using it. But if I need a strong armor, I start doing it from Eva and understand that plastic will suit better. And it’s already 50% done and you don’t know if you should continue with unfitting material or start a new one. The most upsetting thing is that difference will be minimal and it’s okay to make it with not perfect material, but it’s killing you to know that your armour CAN be better! In result, you think a lot, you suffer a lot and lose time. That sucks.

– What is THE thing that every cosplayer needs?
All we need is love! I’m totally agree with John Lennon. The most important thing is to learn how to love everything you are doing: love your cosplay, your character, your performance, your face, body, skills, fantasy and knowledges and the fact that you are creating something great with your own hands.
I know how hard sometimes it can be, but cosplay is an hard a hobby, it takes a lot of time and strenght, and you should be proud of yourself for what you can do!

– Thank you so much! A greeting for the readers?
Thanks to you! I’m so delighted that someone wanna know more about cosplayer from far far away Russia xD You are the greatest! <3~

Thanking again Jerry for his beautiful words, we leave here his Instagram‘s and Vk‘s pages.
Go and follow him!
And, as always, some photos too.

From left to right:
° Link – Super Smash Bros.// ph. Dokura
° Takumi – Fire Emblem Fates // ph. EVA
° Link – The Legend of Zelda: Breath of the Wild // ph. Major

CONDIVIDI:

A proposito dell'autore

Nayru
Autore

Sara entra nel vivo del mondo nipponico partecipando al suo primo evento cosplay nel lontano (ma non troppo) 2012. Appassionata di anime e manga, segue principalmente le nuove uscite, rimanendo sempre aggiornata sulle novità. All’interno di Team Nerd si occupa principalmente della rubrica dedicata ai cosplayer, senza far mancare qualche articolo di “cultura generale”, di tanto in tanto.

Post correlati